sabato 27 aprile 2013

L'altra faccia della medaglia



Oggi voglio proprio spezzare una lancia a favore di noi disordinati e accumulatori.

Sarà che dovrei fare molte cose in questo periodo e non riesco a fare quasi niente: il famigerato cambio armadi stagionale, preparare la dichiarazione dei redditi e quindi mettere in ordine i documenti, selezionare ancora moltissimi oggetti da dare via, ecc....

Il problema è che ci sono sempre attività più piacevoli e poco tempo a disposizione.

Lo scorso fine settimana pioveva e sarebbe stato un gran momento per iniziare una delle incombenze elencate sopra, e invece...
.. ho passato la domenica mattina a cucinare - impastando il pane e preparando i muffin con i bambini - e ho finito la giornata con lasagne al forno e cena semi improvvisata con amici.

Ho deciso che che non ho intenzione di sentirmi in colpa più di tanto.

La verità è che chi non è troppo ossessionato dall'ordine di solito è molto interessato a fare tante altre cose piacevoli e positive: andare a zonzo, cucinare, stare con gli amici, godersi la lettura di un bel libro..

D'altro canto invece, per quanto riguarda gli accumuli, il problema è che siamo persone curiose e interessate a molte cose. Non vorremmo mai perderci nulla di quello che il mondo ci offre.

Nello stesso tempo siamo sensibili e legati al passato e alla nostra storia, per cui facciamo fatica a liberarci di certe zavorre.

Per una volta guardiamo l'altra faccia della medaglia e apprezziamo le virtù dei 'non troppo orientati all'ordine'!

L'obiettivo rimane: trovare un buon compromesso fra la pigrizia e la necessità di gestire il caos, il metodo migliore per ottenere un buon risultato con il minimo sforzo e avere più tempo ed energia da dedicare alle persone e alle attività che veramente ci piacciono.

2 commenti:

  1. Ti ho linkato: http://forsesipuofare.wordpress.com/

    Grazie per l'ispirazione !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te per il link. Vado a leggerti!

      Elimina